VW Passat 2023: specifiche, prezzo, data di uscita

I tedeschi quest’anno hanno presentato informazioni sulla VW Passat di nuova generazione e hanno discusso la strategia del powertrain regionalizzato per la targa di lunga data della Volkswagen. I lavori sulla nuova VW Passat 2023 sono già iniziati e l’auto di medie dimensioni, nome in codice VW B9, continuerà sulla MQB e arriverà come ibrida plug-in e avrà una controparte completamente elettrica.


VW Passat 2023 basato su MQB per l’Europa – sviluppato da Skoda, prodotto a Bratislava

Secondo Auto Zeitung, il modello Volkswagen del 2023 è destinato ad attirare gli automobilisti aziendali e le famiglie con grandi esigenze di spazio. La futura Passat condividerà la catena di montaggio a Bratislava con la prossima generazione della Skoda Superb, il cui passo dovrebbe essere di circa cinque centimetri (2.841 mm) più lungo. Anche il volume del bagagliaio potrebbe aumentare. I giorni della berlina VW a quattro porte in Europa sono contati; il futuro appartiene alla Passat Variant e forse anche a una nuova berlina a cinque porte.

A differenza della coupé VW Arteon, la Passat hatchback non può avere porte senza telaio, ma telai delle porte classici. Come in precedenza, la Passat offre un’ampia gamma di motori composta da motori turbo benzina, turbo diesel con doppio turbo, tecnologia del convertitore catalitico SCR e ibridi plug-in. Con le ibride plug-in che dovrebbero diventare popolari nel 2023, VW lavorerà per offrire anche un sistema di ricarica rapida, conclude il rapporto.

Secondo un rapporto di Auto Express, Volkswagen potrebbe offrire due opzioni di propulsione ibrida plug-in per la Passat di prossima generazione. La prima variante produrrebbe circa 200 CV e l’altra con 242 CV. La variante plug-in di base potrebbe essere chiamata eHybrid e la variante ibrida plug-in di fascia alta GTE. La Passat eHybrid PHEV da 200 CV può ottenere il pacco batteria da 13 kWh dell’attuale Passat GTE, con un’autonomia di circa 35 miglia (WLTP). La Passat GTE da 242 CV potrebbe avere un pacco batteria più grande, consentendo un’autonomia EV (WLTP) significativamente più lunga di 80 miglia.


La VW Passat americana “NMS” sarà sostituita da un modello completamente elettrico

Nel febbraio 2020 era quasi certo che la Volkswagen Passat, una delle targhe più longeve al mondo, sarebbe stata seguita da un modello elettrico negli Stati Uniti. La possibilità è stata confermata dal COO di Volkswagen America Johan de Nysschen al Roadshow, CNET al Chicago Auto Show 2020.

La Passat è un’auto che prevediamo di avere una durata limitata. È probabilmente un presupposto ragionevole che quando questa Passat raggiunge la fine del suo ciclo di vita, il suo successore probabilmente non avrà un motore a combustione interna.


Johan de Nysschen, Chief Operating Officer, VW Group of America, ha dichiarato a CNET nel febbraio 2020

Le gamme di prodotti Passat negli Stati Uniti e in Europa hanno orari diversi. L’ultima generazione della berlina è stata lanciata negli Stati Uniti nel 2019 (il veicolo è realizzato per il mercato statunitense con alcune differenze), mentre in Europa l’attuale Passat è in vendita dal 2015. Entrambi sono tecnicamente diversi, ma il loro successore Spiritula è già basato sull’ID VW. Famiglia.



Volkswagen ha annunciato nel luglio 2021 che avrebbe terminato la produzione della Passat statunitense nel suo stabilimento di Chattanooga con l’anno modello 2022. L’azienda ha introdotto una Passat in edizione limitata per celebrare il suo ruolo fondamentale nel plasmare il marchio negli Stati Uniti. Produrrà solo 1973 unità della Passat Limited Edition, per commemorare l’anno in cui la prima Passat fu introdotta in Germania.

✓ Puoi anche controllare:

La Passat di prima generazione arrivò negli Stati Uniti nel 1974, anche se come Dasher. Il suo successore portava anche un nome diverso negli Stati Uniti: Quantum. Solo nella terza generazione la Volkswagen iniziò a venderla con il nome originale nel paese. L’azienda ha introdotto un’altra Passat (NMS) basata sulla piattaforma PQ46 per gli Stati Uniti nel gennaio 2011. La Passat NMS di seconda generazione ha rotto la copertura solo due anni fa, nel gennaio 2019, e terminerà il suo viaggio in modo insolitamente anticipato.

La nuova VW ID. La berlina di taglia media sarebbe la versione di produzione della concept car Volkswagen ID Vizzion, presentata per la prima volta al Salone di Ginevra 2018. Con la Vizzion Concept, la Volkswagen ha presentato una berlina all’avanguardia di nuova generazione di classe premium che guida autonomamente, può essere azionata da comandi vocali e gestuali e dispone di intelligenza artificiale. Il progetto prende il nome in codice Aero B e il modello elettrico arriverà negli showroom americani nel 2023.

La variante europea Passat ottiene un’alternativa EV grazie al MEB

Secondo l’Auto Bild tedesca, il concetto Vizzion è l’influenza chiave nella progettazione della controparte elettrica della Passat Variant (Passat Estate), che la pubblicazione potrebbe chiamare VW ID.7. Il rapporto rileva che le dimensioni complessive sarebbero simili al concept con lievi modifiche, quindi aspettatevi una lunghezza di quasi 4,96 metri, una larghezza di 1,9 metri e un’altezza di 1,56 metri, rinunciando alle voci di una maggiore altezza corrispondente a .

All’interno, l’alternativa Passat elettrica offre un sistema di infotainment centrale senza pulsanti da 15,6 pollici dotato di HUD per il conducente e un piccolo schermo per visualizzare parametri essenziali come velocità e contachilometri. Il volante sarebbe senza pulsanti in quanto dotato di un display capacitivo per scorrere i vari menu.

I sedili della Passat Variant EV sono dotati di AppleSkin, con il 20 percento della pelle artificiale proveniente da mele rimanenti. Nei futuri aggiornamenti dell’anno modello, questo materiale potrebbe anche avere una finitura metallica, riferisce Auto Bild.

Infine, per le varianti base, la station wagon elettrica ottiene una batteria da 82 kWh con un motore elettrico da 279 CV sull’asse posteriore, mentre i modelli AWD ottengono un motore aggiuntivo da 102 CV sull’asse anteriore. Questo dovrebbe sbloccare un’autonomia di 590 km nel ciclo WLTP.

Con Volkswagen che investe miliardi di dollari nell’architettura elettrica MEB e pianifica di vendere un milione di veicoli elettrici in tutto il mondo entro la fine del 2023, non sorprende che targhette come il polo , Golf e Passat ora hanno concorrenza da tutte le parti nello showroom. controparti elettriche.