Dacia Bigster 2025: specifiche, prezzo, data di uscita

Dopo un decennio in cui ha dominato il segmento dei SUV compatti economici con il Duster, Dacia ha in programma di lanciare un SUV economico chiamato Dacia Bigster per famiglie numerose. Nome in codice Dacia R1310, sarà l’ingresso del marchio nel popolare segmento dei SUV per famiglie in Europa, ma con versatili sedili a tre file. Aspettati che sia un’alternativa economica e metti il ​​gatto tra le colombe VW Tiguan spazio, Skoda Kodiaq , Renault Australia, Ford Kuga e Nissan X Trail .

Dacia ha presentato la Bigster come concept car nel gennaio 2021 durante l’annuncio della strategia Renaulution. L’interno, i motori e la piattaforma del prossimo SUV di punta differirebbero solo leggermente dal Mk III Dacia Spolverino differenzia, che sarà lanciato nel 2024. Il Bigster sarebbe stato il suo secondo veicolo a tre file dopo quello Dacia Jogger .


Esterno Dacia Bigster

Dacia ha affermato che il SUV Bigster è lungo 4,6 m, posizionandolo nel segmento dei SUV più venduti al mondo. Tuttavia, data la tradizione di Dacia di attenersi a un rigoroso listino dei costi, il modello di produzione sarebbe “accessibile al prezzo di un veicolo del segmento sottostante”, ha affermato la società all’evento Renaulution nel gennaio 2021.

Secondo il membro del Worldscoop De_passage, che sembra essere a conoscenza dei futuri modelli dalla Romania, la Dacia Bigster sarà sufficientemente più grande della nuovissima Duster. In un post sul forum, De_passage afferma che il modello a tre file sarà 215 mm più lungo, con 45 mm che andranno al passo. Mentre lo sbalzo anteriore sarà della stessa altezza del Duster di nuova generazione, lo sbalzo posteriore sarà probabilmente visibilmente più lungo. La larghezza e l’altezza potrebbero non differire tanto quanto la lunghezza.


L’azienda ha anche descritto la Dacia Bigster come un SUV “spazioso e robusto” in grado di gestire “strade aperte e polverose”. Le immagini dei brevetti trapelati su Autofacil mostrano quanto il modello di produzione potrebbe essere fedele al concetto. Offre superfici lisce, linee pulite, una fascia anteriore dall’aspetto futuristico con fari a LED e DRL e una posizione alta e verticale e nasconde la sua etichetta SUV conveniente.

Interno

Dacia promette interni “molto spaziosi” nella Bigster con dimensioni esterne generose per un’imperdibile presenza su strada. Il marchio si concentrerà sull'”autenticità” del design: non ci saranno finiture cromate o in finto alluminio e sui pannelli di protezione esterni verrà applicata plastica riciclata grezza.


Mentre l’USP della Dacia Bigster sarà il suo propulsore elettrificato e la sua capacità di offrire comfort a lunga distanza, ci aspettiamo anche sedili utilizzabili della terza fila che senza dubbio lo renderanno più pratico. È possibile che il Bigster sarà disponibile nelle configurazioni a 5 e 7 posti, ma alcuni paesi potrebbero avere quest’ultima come unica opzione.


È interessante notare che il design dei futuri modelli Dacia sarà influenzato dall’ex capo del design Aston Martin Miles Nürnberger, che si unirà a Dacia come Direttore del Design da settembre 2021. In quanto tale, è probabile che il capo del design di DBX guidi la Dacia verso auto più attraenti, con il nuovo Duster e la Dacia Bigster in testa.


✓ Puoi anche controllare:

Secondo un rapporto del 17 gennaio 2022, il CEO Denis le Vot ha affermato che Dacia non esagererà con l’elenco delle attrezzature e garantirà che il marchio si attenga alla sua filosofia di fornire mobilità a prezzi accessibili. Il CEO ha affermato che il SUV non avrà una tecnologia che “nessuno usa davvero” e quindi il prezzo sarà “molto, molto più basso”.

Dacia ha rilevato in un sondaggio che il 78% dei conducenti britannici desidera solo la tecnologia essenziale nell’auto. Sensori di parcheggio, telecamera posteriore, navigazione satellitare, radio DAB e Bluetooth sono alcune delle tecnologie più comunemente utilizzate, secondo i risultati del sondaggio. L’azienda offre già queste caratteristiche nelle sue auto. Funzionalità avanzate come il Wi-Fi in auto e il parcheggio automatizzato non sono utilizzate dalla maggior parte dei conducenti del Regno Unito. Non aspettarti una tale attrezzatura di fascia alta sottoutilizzata nemmeno nei futuri modelli Dacia, incluso il Bigster.

specifiche

Se non l’attuale motore E-Tech da 1,6 litri della cli , la Dacia Bigster Hybrid potrebbe essere equipaggiata con il motore a benzina “HR18” da 1,8 litri, che funziona con il ciclo Atkinson per un basso consumo di carburante, secondo L’argus. I motori a ciclo Atkinson sono ottimizzati per l’efficienza a scapito della potenza a basso numero di giri e sono adatti per ibridi poiché i motori elettrici forniscono potenza sufficiente a basse velocità. Inoltre, la prossima norma Euro 7 renderà probabilmente inevitabile l’elettrificazione, almeno per questo modello.

Dacia potrebbe offrire questo motore nelle varianti ibride autocaricanti e ricaricabili/plug-in per ridurre le emissioni. La variante ibrida plug-in potrebbe avere un’autonomia elettrica compresa tra 30 e 35 miglia nel ciclo WLTP. Anche le configurazioni di base potrebbero venire con la tecnologia ibrida delicata. Grazie alla piattaforma CMF-B del Gruppo Renault, ha senso solo che la Dacia Bigster sia dotata del propulsore ibrido E-Tech di Renault.

sicurezza

Mentre ci aspettiamo che il Bigster e il nuovo Duster siano dotati di una serie di caratteristiche di sicurezza standard tra cui airbag, ABS, controllo della trazione, assistenza alla frenata e protezione dei pedoni, tra gli altri, ha affermato il product manager di Dacia Jogger Andreea Guinea in un’intervista con Autocar a settembre 2021 che il marchio non inseguirà le stelle dell’Euro NCAP. I risultati Euro NCAP a 5 stelle vengono assegnati alle auto dotate di elettronica avanzata, sensori e telecamere, motivo per cui spesso sono costose. Dacia è tutto incentrato sull’accessibilità, quindi non aspettarti una valutazione a 5 stelle dal Bigster, come suggerito dalla società.

Prezzo e data di rilascio

Il Bigster dovrebbe essere messo in vendita nel Regno Unito nella prima metà del 2025. Il modello base Dacia Bigster potrebbe costare ai clienti circa 24.000 euro, secondo un rapporto. La variante ibrida di punta Dacia Bigster con almeno 140 CV potrebbe costare circa 36.000 euro e quindi mantenere una differenza di prezzo dal 20 al 30 percento rispetto ai SUV tradizionali.