Citroen CC21 2022: specifiche, prezzo, data di uscita

Il marchio francese Stellantis Citroen sta lavorando a tre modelli a basso costo, tra cui un rivale di Dacia Spring con nome in codice “Citroen eCC21”. Secondo un rapporto di , il modello donatore dell’eCC21, internamente soprannominato “Citroen CC21”, debutterà a settembre 2021.

Inizialmente, Citroen aveva pianificato di introdurre la CC21 il 20 maggio 2021. Tuttavia, con i mercati target ancora nella morsa della pandemia di coronavirus (e della carenza di semiconduttori), non sorprende che il modello in arrivo stia subendo un ritardo. La società lancerà ora il nuovo modello contemporaneamente in India e Brasile a settembre 2021. Secondo il rapporto, le consegne ai clienti potrebbero iniziare entro un mese dal lancio.


Programma C-Cubed

Citroen sta sviluppando le suddette auto piccole nell’ambito del programma “C Cubed” e prevede di produrle nei suddetti mercati emergenti. Avrebbero un prezzo al dettaglio inferiore a 10.000 euro e anche le loro varianti elettriche avrebbero un prezzo competitivo. Inoltre, uno dei veicoli elettrici della C Cubed, la Citroen eCC21 2022, è rilevante per l’UE, dove la Citroen C3 di prossima generazione sarà puramente elettrica. In effetti, Citroen sta ora testando prototipi in Europa e mentre l’auto economica potrebbe non essere lanciata nella sua forma originale, la sua piattaforma o i componenti utilizzati nella costruzione della nuova e-C3 giocano un ruolo importante.

brutta copia

Con il contributo dei media spia, è già stato presentato un rendering esclusivo della prossima auto elettrica Citroen, che è stata assegnata a questo articolo come immagine del display. Puoi anche considerarlo un’anteprima della Citroen CC21 2022 in uscita a maggio, poiché la versione elettrica si distinguerebbe per un design unico.


Il rendering mostra la piccola berlina, che incarna un SUV con una carrozzeria alta e squadrata, un’altezza da terra leggermente superiore, fari a due livelli e barre sul tetto. La configurazione dei fari sdoppiati includerebbe LED DRL con indicatori di direzione alloggiati in moduli quadrati e posizionati lungo la parte superiore e luci principali posizionate sotto. I designer Citroen progettano fari sdoppiati da anni prima che diventasse una tendenza globale.

Il robusto rivestimento del sottoscocca mette in risalto il design robusto del micro-SUV, rendendolo più pratico quando si affrontano strade sconnesse e freni veloci. Le griglie del radiatore sono state chiuse perché dietro non c’è un motore a combustione interna e deve essere raffreddato intensamente.


✓ Puoi anche controllare:


Lo scorso novembre ha pubblicato una foto che rivela l’angolo laterale del modello Citroen EV del donatore. Aveva rivelato un lunotto quadrato destinato a far entrare molta luce per illuminare l’abitacolo. Il montante C sembra più spesso a causa dell’angolo di visuale e del camuffamento. La variante di fascia alta dovrebbe venire con mancorrenti sul tetto e uno spoiler. Prima di questo avvistamento, avevamo immagini spia del CC21 dai suoi test sull’autostrada Chennai-Bengaluru, per gentile concessione di Romit, che le ha condivise con . I test su strada della Citroen CC21 sono iniziati all’inizio del 2020.


Versione elettrica

Il Groupe PSA (ora Stellantis) prevede di lanciare l’auto elettrica economica Citroen nel suo primo mercato (India) nel 2022, secondo quanto riportato da The Economic Times nell’ottobre dello scorso anno. Tuttavia, con il modello del donatore stesso in ritardo sul programma, anche la variante completamente elettrica potrebbe non arrivare in tempo, almeno non prima della metà della fine del 2022. Citroen cercherà di entrare in nuovi mercati, o mercati in cui la sua presenza è in calo, come come il Brasile, con la CC21, che sembra avere l’appeal e la versatilità per portare i clienti nei suoi showroom. Il veicolo potrebbe diventare la serie Citroen C3 in questi paesi.

Citroen CC21 2022 – Piattaforma e produzione

Citroen produrrà la CC21 e la eCC21 in India a Thiruvallur, nello stato del Tamil Nadu. L’azienda potrebbe successivamente lanciare un modello separato in Europa con un design diverso e una qualità superiore in Europa. “Possiamo utilizzare la piattaforma (CC21) in Europa, ma con veicoli visivamente diversi”, ha affermato Vincent Cobee, CEO di Citroen. Il modello europeo, molto probabilmente il C3 di nuova generazione, dovrebbe anche essere dotato di un’opzione di propulsione elettrica pura.

La Citroen CC21 e la Citroen Citroen eCC21 gireranno rispettivamente sulla piattaforma CMP ed eCMP, ma con specifiche notevolmente ridotte e con un’elevata quota locale. Mentre la Citroen C3 base nella versione Euro costa 14.500 euro, la CC21 dovrebbe partire da meno di 10.000 euro per stare al passo con concorrenti affermati.

Groupe PSA ha sviluppato il CMP insieme al suo partner cinese Dongfeng Motor. La piattaforma eCMP attualmente supporta molti veicoli elettrici europei tra cui Peugeot e-208, Peugeot e-2008, DS 3 Crossback E-Tense e Opel Corsa -e. Queste auto con piattaforma e-CMP condividono un pacco batteria agli ioni di litio da 50 kWh e un motore elettrico da 100 kW. Le loro gamme WLTP sono rispettivamente di 340 km, 310 km, 320 km e 330 km. Aspettatevi una batteria molto più piccola e una gamma più conservativa sulla Citroen eCC21 per soddisfare le aspettative sui prezzi dei mercati emergenti.